Buoni propositi alternativi

Andare a correre tutti i giorni, non accendere mai la televisione, scalare l’Everest… Quante cose impossibili avete messo nella vostra lista di buoni propositi? Tutti nella vita abbiamo compilato almeno una lista, che già il 16 gennaio sapevamo non essere realizzabile. Ci fissiamo tutti questi obiettivi irraggiungibili e poi restiamo delusi quando non riusciamo a rispettarli. Dobbiamo imparare ad essere un po’ più indulgenti con noi stessi. Quindi quest’anno ho pensato di fare una lista un po’ diversa, il cui obiettivo non è rivoluzionare la vita, ma viverla tutti i giorni con un po’ più di serenità.

Il buon proposito che ho messo in cima alla lista quest’anno è proprio il concedermi di sbagliare. Se ogni tanto ho bisogno di una pausa, è giusto che sia in grado di prendermela senza sentirmi in colpa; se il risultato di qualcosa non è esattamente quello che mi ero prefissata va bene lo stesso, ci sono delle casualità che sfuggono al nostro controllo e dobbiamo iniziare ad accettarlo. Forse sarà il più difficile da rispettare, ma sicuramente aiuterà ad evitare molti momenti di ansia ingiustificata

Poi vorrei circondarmi, quando posso, solo di persone che mi fanno stare bene. A volte guardare il mondo con positività non è semplice, ma se intorno a noi abbiamo persone positive credo che diventerà più facile. Il buon umore è contagioso, provare per credere. Sempre per questo motivo è meglio non spendere le proprie energie in rapporti che stancano e basta, senza dare nulla in cambio. Le nostre energie sono preziose, meglio non sprecarle. 

Sempre parlando di energie, vale davvero la pena combattere per tutto? Quante volte capita di ritrovarsi nel mezzo di una discussione senza sapere come abbiamo fatto ad entrarci e senza vedere alcuna via di uscita? Valutiamo sempre chi ci sta davanti, se quello di cui stiamo discutendo è qualcosa che gli interessa davvero, se ci sta ascoltando o ha colto solo l’occasione per sfogarsi. Alcuni conflitti sono persi in partenza, a non combatterli ci guadagniamo tutti. 

Mettiamo anche qualcosa di folle in lista però, qualcosa di bellissimo che non abbiamo mai avuto il coraggio di fare. Tipo fare un giro in mongolfiera, buttarsi con il paracadute o andare in Giappone durante la fioritura dei ciliegi. Il 2020 potrebbe essere l’occasione per fare anche una di queste cose. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *